Se hai l’impianto fotovoltaico installato prima di gennaio 2016 ma non hai preso gli incentivi sei ancora in tempo: quelli più vantaggiosi scadono il 31 dicembre 2016.

Facile. Più che facile.

Il 31 dicembre 2016 scadranno gli incentivi sugli impianti installati prima di gennaio 2016 (forse anche luglio 2015) ti spettano gli incentivi sul fotovoltaico per la produzione di energia rinnovabile: minimo di 500€, fino a 1000€ (e forse anche oltre) per ogni kilowatt di picco del tuo fotovoltaico.

La brutta notizia è che dal 1 gennaio cambiano le regole di accesso al sistema di incentivazione dei Certificati Bianchi e quindi gli incentivi saranno minori o persi per sempre.

Infatti, dal 1 gennaio 2017, molto probabilmente saranno stanziati nuovi incentivi ma cambieranno le linee guida e le coperture saranno ridotte al 30%.

La bella notizia è che fino al 31 dicembre 2016 sei ancora in tempo per prendere i Certificati Bianchi, noi ti aiuteremo: basta una telefonata o un’email.

Come diceva Confucio:
“Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso.”

Nel caso del fotovoltaico il momento ideale sarebbe quello dell’installazione così da pianificare costi e ricavi attraverso i vantaggi della produzione elettrica e gli incentivi dei certificati bianchi.



A PROPOSITO DEGLI INCENTIVI PER IL FOTOVOLTAICO

Gli incentivi per il fotovoltaico sono riconosciuti dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) attraverso la controllata Gestore Servizi Energetici (GSE SpA) a tutti coloro che producono energia con fonti energetiche rinnovabili (FER) perché aiutano l’ambiente evitando le emissioni nocive di anidride carbonica (CO2) e aiutano il paese Italia evitando l’importazione di combustibili fossili (carbone, petrolio, metano) che aggravano la bilancia commerciale.

Quanti incentivi vengono riconosciuti? Per ogni kilowatt di potenza del tuo impianto fotovoltaico il GSE ti riconosce circa un certificato bianco per cinque anni che attesta che hai risparmiato circa una tonnellata equivalente di petrolio (TEP). In altre parole vuol dire che non hai immesso 2,376 tonnellate di anidride carbonica nell’atmosfera.

Gli incentivi ti spettano anche se:

  • detrai il costo del Fotovoltaico dal reddito di impresa
  • usufruisci del super ammortamento 140%


QUANTO VALGONO I CERTIFICATI BIANCHI

I Certificati Bianchi (o Titoli di Efficienza Energetica) sono titoli che devono essere acquistati dalle società distributrici di energia (gas, elettricità, ecc.) per dimostrare il loro contributo al rispetto del Protocollo di Kyoto.

Il mercato dei certificati bianchi è come il mercato borsistico: il loro valore varia in funzione della domanda e dell’offerta ma è costantemente in aumento. Fino a pochi mesi fa valevano 100-120€ cadauno, mentre negli ultimi tre mesi il loro scambio si è impennato fino a 240€ e adesso viaggiano costantemente tra i 200€ e i 220€.

Questi incentivi dei Certificati Bianchi spettano di diritto a tutti coloro che investono e producono energia da fonti rinnovabili come il tuo fotovoltaico, perché perderli?

Fonte: www.mercatoelettrico.org

Se il tuo fotovoltaico è stato allacciato alla rete dopo gennaio 2016 ti spettano i certificati bianchi, in che termini?

Ad esempio se il tuo impianto è da 5 kW di potenza ti spetteranno circa 4 o più certificati bianchi per ognuno dei cinque anni per un valore lordo di circa 4000-5000€.



Chiamarci o scrivici un’email e ti daremo la tua consulenza gratuita. Anche per la pratica al GSE nessun costo sarà a tuo carico. Facile no?

Scopri gli incentivi che ti spettano

12 + 6 =