Strano ma vero, sono in molti a pensare che l’efficientamento energetico della propria attività sia qualcosa di rimandabile, da fare senza fretta, magari fra un po’… come dire “voglio iniziare a risparmiare ma nel frattempo mi accontento di buttare di soldi”. Sembra paradossale ma è proprio così!

Attenzione, non è certo mia intenzione puntare il dito, specialmente verso chi ogni giorno, deve sobbarcarsi le difficoltà ed i rischi derivati dalla gestione di un’attività, vorrei invece far chiarezza su cos’è l’efficientamento energetico e sulla grande possibilità che rappresenta.

Come sappiamo, l’Italia detiene il (tristissimo) primato per il carico fiscale sulle imprese, senza eguali nel resto d’Europa. Saprai anche che uno dei maggiori costi a preoccupare le aziende, è quello legato ai servizi energetici, la soluzione quale potrebbe essere? Consumarne di meno? Sarai d’accordo con me se dico che è impossibile.

La parola chiave è: efficientare.

Certamente ti sarà capitato, così come è successo a me, di dover rinunciare a qualche strumento di lavoro che negli anni ha smesso di svolgere la sua funzione o che, per lo meno, iniziava ad essere non più performante come un tempo. Cosa hai fatto? Immagino che, senza neanche pensarci troppo, tu l’abbia sostituito con un nuovo e più efficiente del precedente. Per far fronte a questo “rinnovo” hai dovuto far fronte ad una spesa, te ne sei pentito o hai potuto apprezzarne il miglioramento?

Per la mia esperienza, posso presumo la seconda. Ecco perché credo nell’efficientamento energetico e nella grande possibilità che può rappresentare per moltissimi imprenditori accorti, e quindi spero, anche per te.

Efficientamento energetico, cosa riguarda

Se non fosse chiaro, l’efficientamento energetico, è quel meccanismo tramite il quale, è possibile raggiungere lo stesso fabbisogno energetico ma impiegando meno risorse. In parole povere: stesso risultato, minori consumi.

Per una piccola media impresa, come accennato sopra, il peso del carico fiscale è un macigno e spesso può determinare il fallimento dell’impresa stessa. Ma oggi, grazie agli strumenti che ci fornisce la tecnologia, possiamo ribaltare questa condizione, come? Ponendo al primo posto la riduzione degli sprechi e non più la corsa ai ricavi.

Parliamo di interventi di efficientamento energetico quando l’obiettivo è quello di contenere i costi senza rinunciare alle prestazioni, ma anzi, migliorandole. Il risparmio in termini energetici e quindi economici è enorme ed in qualunque situazione spazza via ogni dubbio legato all’investimento iniziale.

Un piccolo esempio? Avvalendoti della tecnologia LED in alcuni casi è possibile ridurre i consumi fino al 65%, e il restante 35%? Potresti autoprodurlo grazie al Fotovoltaico. Conosci un’arma altrettanto forte per vincere i tuoi competitor?

L’efficienza energetica è conveniente sempre, per questo gli interventi applicabili non riguardano soltanto le imprese ma anche:

  • Efficientamento edifici pubblici
  • Pubblica Illuminazione
  • Privato cittadino

È proprio dai primi, che tutti si aspettano il buon esempio, per via dei consumi ma soprattutto per il ruolo che rappresentano.

Come approfondiremo più avanti, in un paragrafo totalmente dedicato vista la sua importanza, l’efficientamento energetico gioca un ruolo di vitale importanza per il benessere dell’intero ecosistema, quindi è altrettanto importante l’esempio che gli enti pubblici sono chiamati a dare.

Proporzionalmente, l’aspettativa è ancora più grande se guardiamo alla pubblica illuminazione. In questo settore il potenziale è enorme e si potrebbe tradurre non solo in una notevole riduzione dei consumi, ma in una vera e propria opera di riqualificazione urbana.

Non di meno, non scordiamoci che anche il singolo cittadino nel suo piccolo può fare la differenza. L’esempio di uno può diventarlo per un altro e così via: non si avviano forse così le rivoluzioni? Scommetto che ognuno di noi preferirebbe spendere qualcosa in più per le sue passioni anziché in tasse, allora riduciamo gli sprechi ed efficientiamo gli strumenti di cui disponiamo. Per le nostre case i tipi di interventi sono moltissimi, dalla sostituzione degli infissi per contenere le perdite di calore, all’installazione di un Impianto Solare Termico per scaldare l’acqua sanitaria, alla domotica per ottimizzare i periodi di accensione e spegnimento degli apparecchi elettronici.

Efficientamento energetico, benefici per l’ambiente

La necessità di cambiamento sia nel produrre energia elettrica che nel modo di consumarla, oggi non può essere una scelta, ma una responsabilità. Non possiamo ignorare le emergenze globali e ricordarcene soltanto alla prima catastrofe ambientale che si ripropone.

Per questo motivo si sono resi necessari i vari obiettivi di efficientamento energetico come quelli di Kyoto o il 20/20/20. Grazie a questi stiamo assistendo ad una netta diminuzione dell’utilizzo del combustibili fossili a favore invece, delle rinnovabili, garantendo così risparmio, energetico ed economico e soprattutto salvaguardia ambientale.

Molto c’è ancora da fare partendo proprio dal singolo perché è una cosa certa: la situazione ambientale non si sistemerà da sola. Se è nostro obiettivo abitare e lasciare alle generazioni future un mondo migliore, il nostro impegno deve essere forte e deve partire ora.

Noi di RiESCo ne abbiamo fatto una missione prima ancora di un mestiere e vogliamo aiutare tutti coloro sensibili all’argomento, a fare la differenza. Forse molti non sanno ad esempio.